HK = [ Faqs ] [ Archive ] [ Community ] [ Map ] [ Search ] [ Link ] = HK
[ Newsletter ] [ MailingList ] [ Blog ] [ Updates ] [ News ]
     
 
Torna al H-Open-Menu

UNA LETTURA POLITICA DEL SOFTWARE LIBERO DI Luigi Tolardo [Zeus News]

Richard Stallman tenta una lettura sociale e politica del fenomeno del software libero. La differenza tra 'convenienza' e 'libertà'.

[ZEUS News - http://www.zeusnews.it/ - L'occhio di Zeus, 23-09-2002]

"L'età del capitalismo cognitivo" è una raccolta di saggi appena tradotta in italiano. Dietro a un titolo un po' difficile e criptico c'è il tentativo serio di dare un'interpretazione politica e sociale del fenomeno del free software. Vale la pena certamente di leggere la bella e inedita intervista al padre del software libero Richard Stallman.

In modo molto semplice egli rivendica la superiorità etica del free software (persino a prescindere dalla sua qualità tecnica) in nome della libertà, quella che lui definisce "la libertà di aiutare un amico".

Stallman inoltre esamina quelle che sono le nuove sfide che il free software oggi deve affrontare: "La sfida più grande per il futuro del software libero viene dalla tendenza da parte dei distributori di Linux ad aggiungere un software non libero al sistema GNU/Linux, in nome della convenienza e della potenza".

"Oggi quasi tutte le società che distribuiscono versioni del sistema GNU/Linux, tra cui Red Hat, Corel e SuSe, aggiungono un software non libero al sistema. Solo Red Hat propone un prodotto che è in sé interamente un software libero: Redhat Means Source Linux. Le altre società non hanno nessun prodotto di questo tipo".

"Esse presentano queste soluzioni come un vantaggio per l'utilizzatore incoraggiando di fatto il pubblico a utilizzare un software non libero e preferire così la convenienza alla libertà. Il pericolo consiste nel fatto che gli utilizzatori accettino generalmente questo modo di vedere e che la comunità rischi di dimenticare che la libertà è un motivo serio".

"Se questo dovesse accadere, da qui a cinque anni avremmo un sistema di gestione molto popolare, composto da un mosaico di componenti liberi e non liberi. Ma sarà assolutamente impossibile fare qualsiasi cosa con un sistema di gestione completamente libero, poiché niente potrà funzionare senza ricorrere al software non libero che lo accompagna abitualmente."

Oltre alla lettura di Stallman dei rischi che può correre il free software, il libro nei suoi vari contributi aiuta a comprendere come con il sistema GNU/Linux si esce da un modello esclusivamente economicistico del capitalismo per affermare un'etica della condivisione che potrebbe estendersi all'intera struttura sociale.

Scheda
Titolo: L'età del capitalismo cognitivo
Sottotitolo: Innovazione, proprietà e cooperazione delle moltitudini
Autore: a cura di Yann Moulier Boutang
Editore: Ombre Corte
Prezzo: Euro 12,50

[ Top ]

Released By DaMe`
Visits [1321705]