HK = [ Faqs ] [ Archive ] [ Community ] [ Map ] [ Search ] [ Link ] = HK
[ Newsletter ] [ MailingList ] [ Blog ] [ Updates ] [ News ]
     
 
Torna al Lin-K-Menu

|*^*|====ACTIVISM====|*^*|
ArDiCor
Archivio delle pubblicazioni di Arturo Di Corintovai al sito

"Communication is a fundamental social process, a basic human need and the foundation of all social organization".
INFORMATION GUERRILLA
Independent people against media hypocrisyvai al sito

"Liberare zone di vita, questo è il progetto. Nel vivere materiale degli esseri umani, in tutti gli eventi, gli incontri, le esperienze, dove i paradigmi dell'identità, del lavoro, dei rapporti di serie, della comunicazione omologata, perdono ogni valore, e si sperimenta una superiore qualità umana. Isole calde dove si produce un'intensità più alta di respiro, aria, luce, energia magnetica. Lampi di mondi autonomi, di materia in estasi, di incontri fatali, che accadono nel mondo seriale senza appartenergli. Con l'orgoglio di non appartenergli"
Franco Bolelli, "Peter Pan e l'estasi"

* * *

"Noi siamo i figli di un mondo devastato, che provano a rinascere in un mondo da creare. Imparare a diventare umani è la sola radicalità."
R. Vaneigem, "Noi che desideriamo senza fine"
GUERRIGLIA MARKETING
fottere il mercato per entrarcivai al sito

1. Guerriglia Marketing è un insieme di tecniche di comunicazione non convenzionale che consente di ottenere il massimo della visibilità con il minimo degli investimenti
2. Guerriglia Marketing concorre allo sviluppo delle strategie di mercato attraverso la messa in scena di pseudo-eventi concepiti in integrazione all'immagine dell'azienda
3. Guerriglia Marketing sfrutta il bisogno di novità dei mezzi comunicazione e la permeabilità dei suoi meccanismi per promuovere idee, marchi o prodotti
4. Guerriglia Marketing programma e inocula nel sistema media virus memetici in grado di autoreplicarsi nelle menti dei consumatori
5. Guerriglia Marketing è un processo di dissipazione della fiducia che il consumatore ancora ripone nell'economia nel suo complesso a vantaggio del successo di una singola impresa: la tua
CC
Creative Commonsvai al sito

Creative Commons promuove l’utilizzo di licenze in base alle quali gli autori di opere dell’ingegno rinunciano all’esercizio esclusivo di alcuni diritti e, contemporaneamente, concede ai fruitori delle stesse maggiori libertà, che contribuiscono alla diffusione della cultura e della conoscenza. Le Creative Commons funzionano in seno al diritto d’autore, per il quale “tutti i diritti sono riservati", offrendo una rosa di possibilità alternative tramite le quali, per scelta dell’autore, solo alcuni diritti sono riservati. L’espressione alcuni diritti riservati ribadisce e riassume l’intento fondamentale delle “Creative Commons": il bilanciamento fra le istanze di protezione dei creatori e quelle di accesso della comunità.
HACKTIVISM
...cominciare a conoscerlo...vai al sito

Hacktivism e' un'espressione che deriva dall'unione di due parole: Hacking e Activism. L'Hacking e' un modo creativo, irriverente e giocoso, di accostarsi a quelle straordinarie macchine con cui trattiamo il sapere e l'informazione, i computer, e da sempre indica un modo etico e cooperativo di rapportarsi alla conoscenza in tutte le sue forme. Activism, indica le forme dell'azione diretta proprie di chi vuole migliorare il mondo senza delegare a nessuno la responsabilita' del proprio futuro. Hacktivisti sono gli hacker del software e gli ecologisti col computer, sono artisti e attivisti digitali, ricercatori, accademici e militanti politici, guastatori mediatici e pacifisti telematici. Per gli hacktivisti i computer e le reti sono strumenti di cambiamento sociale e terreno di conflitto. Hacktivism e' l'azione diretta sulla rete. Hacktivism e' il modo in cui gli attivisti del computer costruiscono i mondi dove vogliono vivere. Liberi. (Arturo Di Corinto E Tommaso Tozzi)
COLLUSION.ORG
Learn all that is learnablevai al sito

Collusion.org is where the Collusion Syndicate publish articles written by our members and others that submit articles for publishing or posting. Collusion.org is where we commune in the interest of learning more, cooperatively and collectively. Our goal is not to teach or to tutor but to collectively better our selves by assisting each other to grow through a constant flow of information. We believe that information wants to be free and that it becomes free through the person-to-person communication that emerges from the educational play of tinkering, modifying, disecting, and generally fruitless attempts to understand the technology all around us and re-purposing it to fit our individual creative visions. We are those that not only want knowledge, but want to share it. We only crave and tolerate like minded individuals in our ranks, but those that meet this criteria are welcome without introduction. If you are one of these, participate with us. Submit articles for our and other's consumption. Openly discuss anything and everything in our article response sections, discussion lists or irc channels. Do not come expecting a free tutorial in your personal areas of interest or you will be disappointed. Come instead thirsty for knowledge and pompously willing to share your own, and we will all be satisfied.
AvANA.NET
Avvisi ai Navigantivai al sito

AvANa sta per Avvisi Ai Naviganti...avvisiamo che c'e' un modo per usare la tecnologia consapevolmente, e insegnamo come; avvisiamo che la tecnologia aiuta e prefigura condivisione (non solo di sapere), e spingiamo per condividere cio' che sappiamo e perche' altri facciano altrettanto; avvisiamo che esiste il software libero, e lo diffondiamo; avvisiamo che la tecnologia porta con se' controllo, e insegnamo come evitarlo; avvisiamo che la tecnologia offre opportunita' di liberazione, e cerchiamo gli strumenti e le forme comunicative adatte; avvisiamo che la tecnologia e' anche terreno di conflitto, cerchiamo di individuarlo e di attrezzarci per non farci sorprendere; avvisiamo che... e se ci tenete a saperne qualcosa in più...
v2v
peer-to-peer video syndication release groupvai al sito

this is the v2v video syndication newsfeed for the distribution of semi-broadcast-quality video material through P2P-networks...For some time now the idea of utilising peer2peer structures to assemble a user-built distribution platform has been circulating. Recently, in the run-up to the G8 meeting in Evian, a concrete proposal has been made to establish a system for the sharing of video. Long-term we believe that we can assemble a sustainable and scalable platform for audio-visual materials of a critical and independent nature. This is an appeal to groups/individuals to get involved, dedicate some resources, support and expand the project generally.
PEACELINK
Telematica per la pacevai al sito

Cosa significa PeaceLink? Significa “collegamento” (link) di “pace” (peace); ma significa anche “legame di pace”. I principi a cui si ispira l'Associazione sono: la promozione della cultura della solidarietà in tutte le sue forme, la difesa dei diritti umani, l'educazione alla pace, il coordinamento informativo delle attività di volontariato, la cooperazione internazionale, il supporto ad azioni umanitarie, la sensibilità alle questioni del disagio e della sofferenza, il ripudio del razzismo e della mafia, la difesa dell'ambiente, la cultura della legalità e dei diritti civili, in particolare i diritti telematici, i diritti all'espressione multimediale del pensiero e i diritti al pluralismo informativo.
STRIKE Spa Occupaz
Spazio Pubblico Autogestitovai al sito

Siamo partiti da noi stessi, donne e uomini, studenti e migranti, diffusamente precari, ma immaginando un processo aperto, a partire dai nostri percorsi, dalle nostre relazioni, dai nostri strumenti e da un ambizioso calcolo delle probabilita'.Abbiamo occupato uno spazio con la necessita' di immaginare e ricostruire uno SPAZIO PUBBLICO per i movimenti metropolitani, in grado di accogliere n insieme di pratiche, di linguaggi, di "nuove figure sociali", incrociando il nostro progetto e il nostro destino con quello dell' Associazione Dhumcatu, che riunisce le comunita' di Bangladesh, India, Pakistan in cerca di uno spazio sociale, per superare il concetto di integrazione e praticare quello di contaminazione.
MOSTRO
Mi Mostro per quel che sonovai al sito

Mostro è uno spazio creativo di dimensioni 210 x 297 mm, 5 fogli formato A3 stampati fronte-retro. Non ha scopo di lucro: è lo spazio di cui abbiamo bisogno per esprimerci. Il primo numero di Mostro è uscito a Firenze il 21 Ottobre 2000, in occasione della manifestazione NO COPYRIGHT (vedi anche sito DOCOM) dove sono state distribuite le prime 200 copie. Se fortuna vorrà, usciremo con circa un Mostro ogni due mesi. Mostro preferisce la qualità alla vendibilità. Definire il criterio di qualità è un casino. Il criterio di vendibilità è oggettivo: si calcola in soldi. Di conseguenza, ha la meglio. Abbiamo vagamente intuito che la S.I.A.E. è un'inculata. Ma sembrerebbe anche indispensabile per arrivare ad avere una distribuzione che non sia effettuata da quattro strilloni muniti di bretelle e basco rigorosamente in bianco e nero. Di conseguenza, amici, non ci siamo iscritti alla S.I.A.E. Ma non abbiamo neanche gli strilloni. Sembrerebbe proprio una brutta situazione.
copyDOWN
DOWNload a copy, upLOAD an ideavai al sito

copyDOWN e' una provocazione, un gioco o una strategia? copyDOWN e' prima di tutto una delle forme di mobilitazione che si stanno attuando, e si realizzeranno presto, nel contesto delle mobilitazioni per il Diritto alla Libera Circolazione dei Saperi. E' una provocazione come potrebbe esserlo un ipotetico Napster letterario, ma non avra' nulla da spartire col noto server centralizzato che sta a suo modo ridefinendo i confini del copyright in Rete. copyDOWN non si limitera' a distribuire files ma cerchera' nel suo piccolo di deturnare il copyright che da jurassico diritto alla copia diventa un libertario "diritto al download".
STOP THE NATO
Fuck All Copyrigth, Free the copyvai al sito

Questo vuole essere un luogo di documentazione e di discussione sulla NATO, la quale continua a perpetuare crimini, con l'ausilio dei media complici dei silenzi e delle menzogne.
DISINFORMATION
The gateway to the underground - news, politics, conspiracy and weirdnessvai al sito

Disinformation, action, issues, activism, aliens, conspiracies, consumerism, cults, drugs, environment, government, history, human rights, paranormal, people, philosophies, politics, religion, science, sex, supernatural, technology, video, world views.
DISINFORMATION
The gateway to the underground - news, politics, conspiracy and weirdnessvai al sito

Disinformation, action, issues, activism, aliens, conspiracies, consumerism, cults, drugs, environment, government, history, human rights, paranormal, people, philosophies, politics, religion, science, sex, supernatural, technology, video, world views.
IRATIONAL
Irational.Orgvai al sito

IRATIONAL.ORG is an international system for deploying "irational" information, services and products for the displaced and roaming. IRATIONAL.ORG supports independent artists and organisations that need to maintain mission critical information systems. These 'Irationalists' create work that pushes the boundaries between the corporate realms of business, art and engineering.
SUBSOL
Collaborative WebZinevai al sito

In Romanian subsol is a cellar, a dark, cavernous place where people gather to meet and tell stories. The air may not circulate well, but ideas mingle, promiscuously ... Museums, academies, mainstream media and glossy art magazines claim to speak from an aerial perspective, aspiring to capture everything, but reflecting only the biggest spots on a disproportionate landscape. From a balcony everything seems visible, except what is happening directly underneath, somewhere among the shadows.Subsol is a collaborative webzine venture stemming out of several dissatisfactions-with an intellectual discourse that has become increasingly stupid, sterile, and academic, with art as a series of mediations by institutions, curators, and theoretical frameworks often foreign to actual practices, and with the cultural politics and political culture of an easy epoch. As a matter of principle, all zine contributions are from artists, organizers of independent spaces, and those involved at the point of production--and not from art critics.
REPORTERS
Reporters Without Bordersvai al sito

Reporters Without Borders is an association officially recognised as serving the public interest. More than a third of the world's people live in countries where there is no press freedom. Reporters Without Borders works constantly to restore their right to be informed. Thirty-one media professionals lost their lives in 2001 for doing what they were paid to do -- keeping us informed. Today, more than 120 journalists around the world are in prison simply for doing their job. In Nepal, Eritrea and China, they can spend years in jail just for using the "wrong" word or photo. Reporters Without Borders believes imprisoning or killing a journalist is like eliminating a key witness and threatens everyone's right to be informed. It has been fighting such practices for more than 17 years.
R-TM-ARK
'R-T-Mark' or 'artmark'vai al sito

RTMark (pronounced 'R-T-Mark' or 'artmark') is committed to providing the best consulting services in the human-relations, manufacturing, and service industries. Creative subversion. ®TM ARK is an organisation based in Internet which uses sabotage for social ends. It consists of artists, teachers and other professionals drawn from a wide variety of backgrounds who are intent on revealing the way corporations subvert democratic processes. Their work is intended to challenge the legal system which assumes that the law exists to protect corporate privileges. To this end, they make use of the same legal tricks to undermine the status quo. The Web functions similar to company investments, except that only "sabotage" products are available - these being advertised on a very unusual kind of notice board. Users can find different initiatives on the site and invest their money to bring their dastardly schemes to fruition. What profiteth a man? The answer is that it yields cultural dividends. For further information, here is an interview to Ernesto Lucha by Josephine Bosma published in Nettime. English and a Spanish version.
FORBIDDEN TRUTH
The Forbidden Truths of Humanity Revealed and Exposed!vai al sito

Main Gateway Page to the Manifesto of Forbidden Truth Web Site. A devastating dissection of the evil and insane societal myths, lies, rituals, and perversions of modern humanity and the human species.
P.A.Z.
.:Il sito di P.A.Z. - Permanent Autonomy Zone:. vai al sito

PAZ è un progetto che nasce primariamente dall'esigenza di far accedere diverse realtà sociali (con un'attenzione particolare per quello strato sociale che comunemente viene definito: Società Civile), alla Comunicazione e all'Informazione... e a quella vera, quella che viene taciuta, oscurata o semplicemente camuffata con tale cura da sembrare solita routine ma che invece è tutt'altro che "semplice notizia di secondo piano che non interessa nessuno"... diventa, infatti, una gabbia invisibile che "sta bene" anche a colui che si dice "attento alle vicissitudini e agli avvenimenti mondiali"...P.A.Z. [...] fa uso di 3 diversi siti: Gatto Nero: il sito della rete antagonista salentina; DIGIT: Digital Guerrilla 2k, GNU_ontheweb: GNU, free software, ecc.; di una imminente rivista... di collaborazioni e, chissà, di una tanto sospirata sede stabile...I soggetti a cui ci rivolgiamo sono la gente comune, collettivi femministi, ambientalisti/ecologisti, pacifisti, chi non si riconosce in nessun partito politico o semplicemente chi deciderà di avvalersi delle nostre future potenzialità. Il sogno di realizzare un posto in cui ci sia una possibilità di comunicazione e circolazione di idee, notizie, dati, immagini, suoni, esperienze, spinge il neonato gruppo di affinità o, come amiamo e vorremmo ci definissero, la RETE DI PERSONE, ad un lavoro senza scopo di lucro. E questo vorremmo portasse alla costituzione di una zona franca per tutti, un luogo che col tempo si trasformi da TAZ (Temporary Autonomy Zone - Zona di Autonomia Temporanea) a PAZ (Permanent Autonomy Zone - Zona di Autonomia Permanente) appunto. Il passo non è semplice e la differenza non sta solo in una lettera, ma vale la pena tentare...
INDYMEDIA
Indipendent Media Center con ogni Media necessario!vai al sito

In un paese come l'Italia dove i 7 telegiornali nazionali sono la copia esatta l'uno dell'altro, paese in cui l'informazione è ancora infeudata alle burocrazie di regime o ai grandi gruppi economici, Indymedia rapppresenta una rottura rivoluzionaria. Indymedia Italia e' un telegiornale quotidiano fruibile a qualsiasi ora da chiunque abbia un computer collegato a internet. In un epoca di colonizzazione selvaggia della rete e dei primi esperimenti di Web Tv da parte dei grandi monopoli della comunicazione, battendo tutti sul tempo, Indymedia si presenta come prima Web Tv italiana con un apparato redazionale organizzato, motivato e indipendente.
INTERZONA
Interzona-The Trasmissorvai al sito

The Transmissor is a working tool to provide not only a free information flow but also an entry to certain pieces of information, some very hard to attain and whose broadcast does not interest media corporations. This idea is especially directed to students, artists, critics, professors, hackers, activists, and to all these people who lack confidence in unique information -"objective and truthful"- that widespreads the interests of States and of major companies through their mass media. Information is here, intelligence is your contribution.
WEB INDIPENDENTE
No Copyrightvai al sito

Le possibilità offerte dalla rete, di informazione e aggiornamento, di interattività e diffusione a costi relativamente bassi, stanno dando vita a molteplici iniziative politiche e sociali che trovano nel web il mezzo di comunicazione più adatto. A insaputa di molti, Internet diventa sempre più luogo di incontro per chi vuole fare (e "ricevere") controinformazione, per chi non ritiene sufficiente, né tantomeno corretto, il giornalismo televisivo di Mediaset e Rai, per chi soprattutto ritiene che vi siano universi di pensiero e di cultura totalmente ignorati dai media tradizionali. C'è un modo diverso di fare informazione, che si diffonde nella rete, fatto di approfondimenti, di verifica delle notizie, di senso civile e sociale. Petizioni telematiche, e-mail di protesta, boicottaggi, campagne: la rete si muove. E crea un attivismo efficace a cui chiunque può partecipare. Un attivismo di chi riferisce ciò che ha visto per strada, in banca, al bar, tutti i giorni. E racconta le sue notizie, su Indymedia per esempio. Non si parla qui di chat, anche se in molti scambiano luoghi di notizia e di informazione per meri passatempi alternativi in cui è bello, a volte, scannarsi a vicenda. La rete purtroppo sembra prestarsi anche al pregiudizio. L' attivismo a volte è anche dubbio e contraddizione.
sTRANOnETWORK
Comunicare in maniera libera e democratica!vai al sito

STRANO NETWORK si inaugura il 22 aprile 1993 al CSA Ex-Emerson di Via Bardazzi a Firenze come indagine sui territori della comunicazione. Attraverso il confronto e l'interazione di esperienze e ricerche effettuate in differenti aree dalla tecnologia alle problematiche sociali, dalle arti visive alla musica sperimentale, Strano Network si presenta con l'obiettivo di salvaguardare la reale possibilita', per tutti, di comunicare in maniera libera e democratica. Da aprile a giugno 1993 sono state presentate tre reti telematiche: ECN, Cybernet e Agora'; contemporaneamente sono stati promossi dibattiti con interventi e riflessioni sui temi dell'arte attuale (arte diparte e network), sull'uso e l'abuso della comunicazione (copyright e hackeraggio sociale), concerti di musica elettronica, installazioni di realta' virtuale ed ipertesti, mostre a sfondo ironico sui mutamenti del costume occidentale, proiezione di video inediti. Dopo lo sgombero del CSA Ex-Emerson (ora con nuova sede in Via N. da Tolentino) il gruppo Strano Network ha ripreso la sua attivita' a febbraio presentando una sua produzione di quattro IPERTESTI (editi dalla Wide Records di Pisa). Questi quattro ipertesti (TESTI CALDI , STRAGI DI STATO , FLUXUS e METANETWORK ) sono distribuiti nelle librerie nazionali cosi' come nei migliori spazi di distribuzione alternativi. Sono inoltre presenti nella bbs VIRTUAL TOWN TV e quindi resi disponibili liberamente a tutti attraverso la rete telmatica Cybernet.
ECN
European Counter Networkvai al sito

Questa è una zona autonoma! Un luogo di visibilità, di relazione e di possibile ricomposizione per quei soggetti che i profondi mutamenti della nostra società in questi anni hanno frammentato e disperso, i soggetti non allineati al pensiero unico o rassegnati alla marginalità, i soggetti ancora desiderosi di costruire un movimento reale, che sappia cambiare lo stato di cose presenti.
ISOLE NELLA RETE
Associazione Isole nella Retevai al sito

Il progetto di "Isole nella Rete" si propone di aprire uno spazio di visibilita' su Internet che metta in relazione, tra di loro e con tutto il "popolo della rete", i soggetti attivi nel mondo dell'autogestione, della sinistra antagonista, del movimento anarchico, della cooperazione solidale, delle produzioni culturali alternative...Siamo infatti convinti che le trasformazioni produttive e sociali avvenute in questi anni (effetto di quella che è stata chiamata la Terza Rivoluzione Industriale) abbiano posto al centro dei giochi la comunicazione e reso di strategica importanza l'accesso, libero e indipendente, ai mezzi di comunicazione che innervano il globo. Isole nella Rete esiste grazie all'iniziativa ed al lavoro di gruppi e persone che da anni militano nell'area dei centri sociali e si occupano di comunicazione, utilizzando gli strumenti dell'informatica e della telematica. I gruppi e i collettivi ecn di Milano , Brescia e Bologna , Infodiret(t)e di Padova, .Zip e Zero! di Torino, con la collaborazione dei progetti "fratelli" di Strano Network di Firenze, Tactical Media Crew di Roma + individualita' sparse.
SOTTO ACCUSA
Liberta' di espressione sulla Rete!vai al sito

Il sito "www.ecn.org/sotto-accusa" e' stato appositamente dedicato alla raccolta di ogni informazione utile a mettere in luce tutti gli aspetti della campagna repressiva in atto oggi in italia in ambito informatico, dalle accuse contro l'attivita' dimostrativa del Netstrike, agli arresti per "defacement"; dai sequestri isolati che passano sotto silenzio alle norme di legge contraddittorie e sproporzionate al "reato" commesso. Questo sito potra' essere contattato attraverso l'indirizzo email: sottoaccusa@ecn.org. Tutt* sono invitati a partecipare. Tutt* sono invitati a reagire: per la liberta' di espressione sulla Rete!
CRIPTORIBELLI E AUTODIFESA DIGITALE
Watching them - Watching usvai al sito

Queste pagine nascono dal bisogno di discutere, all'interno dell'Associazione Isole Nella Rete e più in generale all'interno delle reti telematiche antagoniste italiane, i problemi e i rischi inerenti la privacy, l'anonimato e le libertà individuali nella società dell'informazione. Le pagine raccolgono e riassumono una discussione in corso nella mailing list cyber-rights e nell'area echo cyber_punk disponibile sulla rete amatoriale fidotech CyberNet. Il documento introduttivo di avvio della discussione prende come spunto la possibilità di installare un anonymous remailer sul server www.ecn.org.
CYBER-RIGHTS
Against All Kinds of Social Barriers, Cyber Rights Now!vai al sito

La mailing list cyber-rights, conferenza elettronica non moderata ad accesso pubblico sul "diritto alla comunicazione", e' collegata tramite gateways a svariate aree-echo-mail-bbs, newsgroups (dal nome cybernet.rights sul news-server news.atlink.it) e spazi web (www.ecn.org/lists/cyber-rights/). Anche per via di questi numerosi collegamenti il materiale informativo che circola nella mailing-list ad opera delle/dei partecipanti e' da considerarsi di PUBBLICO DOMINIO...Cyber Rights raccoglie ed amplifica gli interventi di tutti i suoi utenti che liberamente si iscrivono a questa mailing list e liberamente portano il loro contributo. Ferry Byte ha l'unica responsabilita' di far veicolare periodicamente all'interno di questa area materiale informativo pertinente e stimolare il dibattito quando langue ;-) . L'immissione di materiale informativo e' supportata da una ricerca periodica di informazioni e dati in numerosi archivi sia cartacei che elettronici. Gli argomenti maggiormente affrontati all'interno di questa area sono l'applicazione del copyright nell'opera multimediale, le tecniche di controllo sociale e di telemarketing attraverso le nuove tecnologie dell'informazione e le possibilita' offerte dalla telematica nel supporto di movimenti di liberazione sociale. Contro tutte le barriere sociali Diritto alla Comunicazione Ora!
ZERO! BBS
BBS 24h/d free communicationvai al sito

ZERO! BBS was born from a genetic mutation of ECN Torino, historic node of the antagonist network ECN (European Counter Network), founded back in 1989 by the memorable nuclei cyberaut 011 it has always been in the forefront of spreading troublesome or censured information. Since the beginning of 1993 the BBS has also been part of the CyberNet computer network (you can find more information about it browsing through the web pages of edizioni ShaKe), fostering the process of morphing the two networks into one single free space in the italian computer network scene.
AUTISTICI.ORG
L'autismo che si inventa genera condivisionevai al sito

Un progetto a due soli (per ora) che nasce dalle esperienze di soggetti sparsi un po' ovunque per tutta Italia e i cui percorsi si sono trovati a convergere sugli stessi bi-Sogni. Una rete strana di soggetti atipici. Un'esperienza aperta alla crescita.
INVENTATI.ORG
L'autismo che si inventa genera paranoiavai al sito

Cosa c'è sul server? - gateway freenet - spazio web per progetti autorganizzati - mailbox libere - dns gratuito - anonymous remailer - anonymizer web- mailing list - public ftp per mirror e altri materiali interessanti - copyDOWN - DOWNload a COPY UPload an IDEA - archivio primo moroni e progetti correlati alla costruzione di un archivio della memoria storica in italia (audio, video, cartaceo) - hacklab VPN - tecnologie completamente free/libere - DNA domain name anarchy - e l'ICANN ci fa un baffo - IRC server autogestito - Condivisione dei saperi e documentazione della realizzazione dei servizi e del loro utilizzo - News Server - Mirroring contro la censura.
NON LUOGHI
Libertà d'informazionevai al sito

.....
SPUNK PRESS
Editorial Collectivevai al sito

SPUNK PRESS e’ un progetto editoriale anarchico indipendente. Il nostro scopo e’ di raccogliere su computer materiali anarchici, alternativi e underground in forma elettronica, e renderli disponibili gratuitamente. L’archivio e’ attualmente situato su Internet (una rete mondiale di computers che puo’ essere raggiunta da cinque milioni di persone), ma vogliamo anche uscire all’esterno e raggiungere il mondo delle BBS, dei personal computers e tutti coloro che non hanno accesso ai calcolatori. Vogliamo aiutare editori e scrittori a convertire o produrre i loro lavori in formato elettronico e a usare i canali di distribuzione delle reti mondiali: archivi di testi su computers, liste di indirizzi per la posta elettronica, ecc. Stiamo cercando proposte di riviste, pamphlets. libri, articoli, interviste, recensioni, manifesti e altro materiale, sia recente che passato, in qualsiasi lingua.
ACTIVISM.NET
Freedom of Expression vai al sito

Cyber Right, Cypherpunks, Anonimity, Cryptography, Environment, Government, Health, Peace, Privacy, Sexuality, The Drug War, and Yet More Links.
HACTIVIST.COM
Tactical Media Arts & Engineering Collectivevai al sito

Hactivist.com functions as a clearinghouse for multi-disciplinary subversive activities. Its founding organization is the Carbon Defense League. The Carbon Defense League is an open collective, mostly consisting or artists, activists, punks, theoreticians, anarchists, hackers, radical hardware engineers, and techno-deviants. The CDL has partnerships with other similiar collectives and groups working around the world. All of these organizations together are showcased through Hactivist.com.


[ Top ]




Released By DaMe`
Visits [1321756]