HK = [ Faqs ] [ Archive ] [ Community ] [ Map ] [ Search ] [ Link ] = HK
[ Newsletter ] [ MailingList ] [ Blog ] [ Updates ] [ News ]
     
 
Torna al Lin-K-Menu

|*^*|====ARTIVISM====|*^*|
PLAGIO ITALIA
EXPLICIT PLAGIARIST ITALIAN POP MUSICvai al sito

Mai come oggi il plagio e' necessario. Sarebbe facile rappresentarlo come una pratica dettata dall'uso (proprio e improprio) delle nuove tecnologie, oppure inserirlo all'interno della dialettica copyright vs. no-copyright. Il plagio e' piuttosto l'arte di vivere, la metafora delle pratiche esistenziali di costruzione e decostruzione dei mondi che abitiamo. Il plagio e' l'archetipo dell'attivita' umana (e quando parliamo di attivita' non parliamo mai di lavoro...). E' rubare le parole agli altri per imparare a parlare. E' diventare qualcun'altro per evitare di essere se stessi. E' riconnettere il tutto con tutto per farne poi qualcosa di inevitabilmente situato e parziale. Il plagio e' un'ecologia della mente, e' la riappropriazione e lo smembramento delle culture, e' il tritacarne dell'antropocentrismo e dell'individualismo. Mai come oggi, quindi, il plagio e' inevitabile. Che plagio sia quindi, plagio malvagio e randagio...
epidemiC
VIRII VIRUS VIREN VIRYvai al sito

[ epidemiC ] is not/ computer/web/net art / a computer scene product / an art scene product / a political attitude / a theoretical exercise / high tech / multimedial / interactive /[ epidemiC ] is not/ new / original / trendy
0100101110101101
0100101110101101.ORGvai al sito

Nobody knows with precision who's hidden behind the name 0100101110101101.ORG. Anything has been said about this renegade cyber-entity, accused of being "simple thief", dubbed as "media dandy" and "cultural terrorists" or, simply, "shit". They are the authors of some of the most perfect media exploits of the last years, such as the creation and diffusion, at the opening of the 49th Venice Biennial, of the computer virus "biennale.py" or the memorable theft of the art gallery Hell.com. A famous art website, protected by password and copyright and accessible only to a close group of subscribers. Their most enigmatic work, to which they attend since years, is called GLASNOST - transparency - and consists on the stripping and diffusion of an enormous amount of data related to the private life of the strange couple. With the project life_sharing they opened up and made public all the contents of their own computer, transparent and accessible from the whole world through the Internet, in real time. Ideas, projects, archives, databases and even the private mail are visible by whom has no fear of getting lost in that huge labyrinth of data. Since the beginning of the project VOPOS they wear a GPS transmitter that, exchanging data with the satellites, transmits on their website, in real time, their exact position on the urban environment.
MOLLEINDUTRIA
Videogames Ribelli vai al sito

teoria e pratica di sovversione del videogioco.
CONNESSIONI LEGGENDARIE
Net.Art 1995-2005vai al sito

Connessioni Leggendarie è la prima mostra che racconta la storia della NET.ART. Rivolgendosi a un vasto pubblico ripercorre, documenta e approfondisce il decennio 1995-2005, durante il quale artisti divisi tra loro da barriere geografiche e socio-politiche hanno incrociato opere e idee come armi creative su di un unico e nuovo continente: la rete internet. Manipolando i linguaggi della rete, sviluppando azioni collettive di forte impatto mediatico, portando l'ironia, la decostruzione e il senso del gioco nel rigore costruttivo delle culture informatiche, gli artisti della NET.ART diedero vita a una leggenda. Tra sofisticate teorie ed euforie dadaiste, Connessioni Leggendarie ci condurrà attraverso le speranze, le inquietudini e i timori del nostro presente selvaggiamente digitalizzato. Una decade da Far West tecno-culturale volta all'esplorazione e alla conquista di territori, linguaggi, comportamenti, contraddizioni e limiti di un mondo traumaticamente connesso alle reti di informazione.
HACKERART
Hacker Art by Tommaso Tozzivai al sito

Argomenti topici: Hacktivism, arte, media e comunicazione. Obbiettivi: - la divulgazione di storie e tematiche poco conosciute in quanto differenti e/o antagoniste al pensiero dominante. Creare un archivio delle memorie attraverso la collaborazione degli utenti. - essere uno strumento didattico all’interno del quale apprendere gli strumenti per esprimersi attraverso i nuovi media.
KOP
Kingdom of Piracy vai al sito

Kingdom of Piracy is an online, open work space which explores piracy as the net's ultimate art form. Hosted by the Acer Digital Art Center [ADAC] in Taiwan as part of ArtFuture 2002, [KOP] will include links, objects, ideas, software, commissioned artists' projects, critical writing and online streaming media events. The exhibition will launch a pilot website in December 2001, and during the following three months the project's curators will begin a process of commissioning projects and written work. While remaining an online exhibition, the totality of the workspace will be presented on site in ArtFuture 2002, to be held in Taiwan in March. An edition of all works commissioned will be kept on the ADAC server as an open-ended online exhibition, whilst artists and authors will remain sole copyright owners of their works.
AHA
ATTIVIsmo ARTisticovai al sito

AHA: Activism, Hacking, Artivism
NGV
new global visionvai al sito

NGV e' un progetto che si propone di creare canali video online indipendenti e a costo minimo - una base dati visuale in aggiornamento continuo. Video in qualita' vhs da scaricare e vedere in locale e/o da riversare su nastro o su cd. NGV si basa sull'uso di standard aperti e free software, tecnologie di pubblico dominio che hanno permesso la realizzazione dell'infrastruttura per produrre, scaricare e pubblicare video. Nell'archivio sono indicati titoli e contenuti dei video, circuiti e server che li ospitano in rete, e cd di raccolta. Per pubblicare i materiali, per ora contattate ngv@ecn.org.
WU MING
this revolution is facelessvai al sito

Wu Ming è un laboratorio di design letterario, all'opera su diversi media e per diverse committenze. Il marchio Wu Ming è gestito da un collettivo di agitatori della scrittura, costituitosi in impresa indipendente di "servizi narrativi". L'accezione che diamo al termine è la più vasta immaginabile, fino a coprire attività di raccordo tra letteratura e nuovi media...L'approccio di Wu Ming alla produzione culturale implica l'irrisione continua d'ogni pregiudizio idealistico e romantico sul genio, l'ispirazione individuale e altra merda del genere. Wu Ming persegue la messa in crisi della logica del copyright. Non crediamo alla proprietà privata delle idee. Come già per Luther Blissett, i prodotti firmati Wu Ming - su supporto cartaceo, magneto-ottico e quant'altro - saranno liberi da copyright...Se si vuole rintracciare un'affinità, Wu Ming intende porsi sullo stesso terreno dei programmatori e imprenditori che lavorano sull'open source software o "software libero".Wu Ming è una impresa politica autonoma. "IMPRESA", perché è la forma di cui i brainworkers di tutto il mondo - non ci piace la parola "artisti" - devono riappropriarsi direttamente, dal basso ma con l'ambizione di assaltare il cielo, contro e oltre il parassitismo delle grandi corporations e dei dinosauri statali in andropausa. Non si tratta semplicemente di essere free-lance , ma di acquisire più forza e stabilire un sempre maggiore controllo sui processi produttivi e gli esiti del nostro lavoro creativo. "AUTONOMA" poiché, per iniziative e progetti che dovessero trascendere la scrittura e l'editoria, Wu Ming non praticherà alcun sentiero "assistenziale". Nessuna questua di fondi pubblici, la scommessa è interamente sull'auto-valorizzazione del lavoro mentale e sulla nostra capacità imprenditoriale. Non subordinazione alla burocrazia municipale, regionale, statale o europea, bensì rapporto paritario tra Wu Ming e le imprese con cui interagisce. "POLITICA" perché è scomparsa da tempo la figura dell'intellettuale separato dall'insieme della produzione sociale (e quindi della politica, che non ha alcuna autonomia). Oggi l'informazione è la più importante forza produttiva; quella che un tempo era l'"industria culturale" è in connessione dinamica con l'intera galassia delle merci e dei servizi. Non esiste più nulla che non sia "multimediale" (parola che suona già vecchia perché pleonastica), né ha più senso l'arcaica distinzione tra saperi tecnici e saperi umanistici. Che status può mai rivendicare per sé uno "scrittore", quando raccontare storie è solo uno dei tanti aspetti del lavoro mentale, di una grande cooperazione sociale che integra programmazione di software, design, musica, giornalismo, intelligence, servizi sociali, politiche del corpo etc. etc.? Di conseguenza, non esiste più l'"impegno" come scelta o ipotesi praticabile o meno da parte di "coloro che creano": il lavoro mentale, in tutti i suoi aspetti, è completamente dentro le reti dell'impresa, ne è anzi la principale forza ri/produttiva. Chi crea non può in alcun modo astrarsi, evitare di intervenire. Scrivere è già produzione, narrare è già politica. C'è chi lo capisce, poi c'è la legione dei reazionari, consapevoli o meno.
DESKTOP IS
The First International Online Desktop Exhibitionvai al sito

desktop is the main element of a human - machine interface/desktop is your window to the digital world/desktop is your first step into virtual reality/desktop is a reflection of your individuality/desktop is your everyday visual environment/desktop is an extension of your organs/desktop is the face of your computer/desktop is your everyday torture and joy/desktop is your own little masterpiece/desktop is your castle/desktop is a seducer/desktop is a reliever/desktop is your enemy/desktop is your friend/desktop is a psychoanalyst/desktop is your little helper/desktop is your link to other people/desktop is a device for meditation/desktop is the membrane that mediates transactions between client and server/desktop is a substitute for so many other things
VIRTUAL TOWN TV
Accesso gratuito. Libera lettura e inserimento dati. No copyrightvai al sito

Virtual Town TV e' una vera e propria citta' con la biblioteca (libri elettronici, riviste interattive e liste materiali), il museo (arte collettiva, mostre virtuali, free art project), il palazzo della musica (musica collettiva, suoni digitali), la TV (special video, rassegne video, video musicali), etc., al cui interno si puo' consultare, o lasciare materiali digitali. Esiste un palazzo dei network al cui interno si puo entrare in contato con le comunita' virtuali di altre reti telematiche. Inoltre esiste una zona "Hacker Art" organizzata in livelli (livello 34, livello 35, livello 36, ..., stile Blade Runner) all'interno della quale chiunque puo' costruire il proprio palazzo e autogestirselo come meglio crede.
BOILER MAGAZINE
contemporary aesthetics and cultural (r)evolutionsvai al sito

Covering visual arts, radical fashion, independent cinema and electronic music; a self-described forum for "contemporary aesthetics and cultural...
JODI.ORG
%20 Networkvai al sito

Jodi is a collaboration between European artists Joan Heemskerk and Dirk Paesmans.
SUPERBAD
The Littlest Cowboyvai al sito

He's got a mighty funny walk, that little cowboy. I reckon it's from bustin' broncs or ridin' bareback.
DIGITALCRAFT
Art and Craft in the Digital Agevai al sito

Museums do not only have the purpose to present historical objects, they also fulfil a function as part of a cultural memory. In the society of information they find themselves in front of entirely new questions, regarding the culture of new media and internet. How, for instance, to collect objects that in principle will never reach the status of a completely finished work of art? Which criteria do you have to consider to decide the relevance of an object in terms of cultural history? How can digital objects be permanently stored in the face of the rapid innovation time of software and hardware? Digitalcraft has confronted the problem of building up a digital collection and has tested different solutions. The three collection areas now contain a selection of recent web design, games and emulators as well as a historical online community.
L u t h e r B l i s s e t t . n e t
Chi l'ha visto?vai al sito

Il concetto di network si pone alla base delle pratiche artitico-politiche di Blissett. Il mondo mediatico attraversato da continui flussi di comunicazione in cui tutti sono immersi, crea e distrugge costantemente miti e leggende. Luther Blissett agisce sui miti, confondendo il vero con il falso, praticando lo scompiglio mediatico. Nasce il "sabotaggio infocognitivo"; attraverso la creazione del "network degli eventi", il "gioco" su e contro i miti mediatici, lo smascheramento del mito dell'informazione, si giunge (forse) al "cortocircuito" delegittimante del potere (mediatico e tout court). "Occorre sempre progettare eventi-ambienti, azioni che siano precedute da notizie vere/false di cui nessuno, nemmeno ogni cospiratore singolarmente preso, possieda il quadro globale, che non smettano di circolare neppure dopo la "detonazione" e il conseguente disvelamento: il "clima" deve essere creato prima dell'azione ed essere modificato retroattivamente da quest'ultima, poi sedimentarsi nel sottobosco degli archetipi".
RHIZOME.ORG
The New Media Art Resourcevai al sito

Rhizome.org is a nonprofit organization that was founded in 1996 to provide an online platform for the global new media art community. Our programs and services support the creation, presentation, discussion and preservation of contemporary art that uses new technologies in significant ways. Our core activities include commissions, email discussions and publications, this web site, and events. The Rhizome.org community is geographically dispersed, and includes artists, curators, writers, designers,programmers, students, educators and new media professionals.
IRATIONAL
Irational.Orgvai al sito

IRATIONAL.ORG is an international system for deploying "irational" information, services and products for the displaced and roaming. IRATIONAL.ORG supports independent artists and organisations that need to maintain mission critical information systems. These 'Irationalists' create work that pushes the boundaries between the corporate realms of business, art and engineering.
RANDOM
Novità dal mondo della Net.artvai al sito

IRATIONAL.ORG is an international system for deploying "irational" information, services and products for the displaced and roaming. IRATIONAL.ORG supports independent artists and organisations that need to maintain mission critical information systems. These 'Irationalists' create work that pushes the boundaries between the corporate realms of business, art and engineering.
NOEMA
Tecnologie & Societàvai al sito

IRATIONAL.ORG is an international system for deploying "irational" information, services and products for the displaced and roaming. IRATIONAL.ORG supports independent artists and organisations that need to maintain mission critical information systems. These 'Irationalists' create work that pushes the boundaries between the corporate realms of business, art and engineering.
2003 NET ART LINKS
directory to net artvai al sito

While searching for links to my old vuk.org domain, which I let go as part of an invisibility project (it was then bought by a casino), I found this list, created by Dr. Reinhold Grether. With some seven thousand links covering Net artists, researchers, and publicists, it might be the most comprehensive website of what Grether calls "Net knowledge"—and possibly the worst nightmare of a link list to navigate. If you're watching the Net, Dr. Grether is watching you. The site itself may not be pretty, but its ambition alone makes it a great art project." Vuk Cosic" in: Artforum, March 2002
NEURAL
New Media Art, Electronic Music, Hacktivismvai al sito

Italian daily updated site on new media art, electronic music and hacktivism, quarterly printed as magazine. Quotidiano di arte dei nuovi media (new media art), musica elettronica e hacktivism. Stampato come rivista ogni quattro mesi.
R-TM-ARK
'R-T-Mark' or 'artmark'vai al sito

RTMark (pronounced 'R-T-Mark' or 'artmark') is committed to providing the best consulting services in the human-relations, manufacturing, and service industries. Creative subversion. ®TM ARK is an organisation based in Internet which uses sabotage for social ends. It consists of artists, teachers and other professionals drawn from a wide variety of backgrounds who are intent on revealing the way corporations subvert democratic processes. Their work is intended to challenge the legal system which assumes that the law exists to protect corporate privileges. To this end, they make use of the same legal tricks to undermine the status quo. The Web functions similar to company investments, except that only "sabotage" products are available - these being advertised on a very unusual kind of notice board. Users can find different initiatives on the site and invest their money to bring their dastardly schemes to fruition. What profiteth a man? The answer is that it yields cultural dividends. For further information, here is an interview to Ernesto Lucha by Josephine Bosma published in Nettime. English and a Spanish version.
NETSTRIKE
The art of on-line activismvai al sito

Il Netstrike è una manifestazione di massa di dissenso civile pienamente legittima e legale ! Collegarsi in (almeno) migliaia di persone contemporaneamente a un determinato indirizzo web in Rete offre la possibilità, ricorrendo alle nuove tecnologie, per manifestare una protesta pubblica. Un corteo telematico che si rende visibile agli occhi di chi gestisce il server e di chiunque puo' digitare il corrispondente indirizzo web verificando la lentezza del suo funzionamento. È un'azione assolutamente legittima in quanto ha limitati effetti pratici rispetto alle ingiustizie di ogni natura che l'umanità è costretta disumanamente a subire: il parziale o totale blocco di un server Internet per qualche ora rappresenta simbolicamente e quindi anche politicamente un'immagine forte di azione comune. Migliaia di persone che elettronicamente e in simultanea bloccano per protesta la visibilità di un servizio web. È un'azione assolutamente legale perchè metaforicamente è come se un giornale, una radio o una televisione andassero in tilt perchè non sono in grado di soddisfare un improvviso aumento di richieste della propria utenza; nessuno mette in atto alcun sistema di boicottaggio ma tutt* insieme, sommando l'azione legittima e legale di navigare sullo stesso sito alla stessa ora, rendono visibile un'espressione di dissenso.
SCIATTO produzie
Installations & Architectures Inside Metropolis' Fencesvai al sito

As a group of stage action and as a laboratory of architectural planning, Sciatto looks at social and urban borderlines as the last significant field for artistic performances.
MFA
Meravigliosi Fumetti Antagonistivai al sito

Ennesimo remake di materiale vario autoprodotto negli anni 80', raccolto nei primi anni del 90' e riproposto oggi. Perché? Perché così ci piace, senza tante analisi o disquisizioni politiche e/o teorico pratiche...........quando uscì questo materiale sottoforma di fanzine, aveva come allegato una serie di sei nastri analogici con sopra delle compilation di band punks-hardcore circolanti all'epoca nei territori antagonisti. E' nostra volontà cercare di fare altrimenti con un index particolare di brani in formato mp3. Ci vorrà solo un pò più di tempo. Anche perché si deve considerare che le scarse condizioni igienico - sonore e tecnologiche in genere, dell'epoca, ci obbligano a rimixare tutti i master in nostro possesso, non volendo assolutamente proporre una operazione commerciale, avremo bisogno dei nostri tempi di elaborazione e di lavorazione. L'audio dell'epoca fu una colonna sonora continua, nelle occupazioni e negli spazi liberati dal dominio anche se per mai non molto tempo. Queste autoproduzioni erano e rimangono assolutamente nocopyright. Chiunque voglia duplicare il materiale virtuale - cartaceo,sonoro e tutto quello che riusciremo prima o poi a tradurre sul web, lo faccia pure, sapendo che tutto quello che è stato fatto ed è stato detto, è già stato vissuto dai protagonisti di quell'epoca così lontana e così vicina.
AVATAR
A Web Art Project of II Generationvai al sito

Our work is the extension to the web of a wider project began two years ago. It is about a co-ordinate series of digital works: panels, animations and web art. The main character of the project is an avatar whose name is Lexus, a humanoid alter ego worked out at the computer with tridimensional modelling techniques. As digital objectification of the consciences, Lexus proposes herself, even in this project of Web Art, as the “triumphant” face of the medial contemporaneity. Through her, in the narrative weaving of the elements, we intend to investigate the psycho-perceptive borders and the mutations burden, even the ambiguous ones, induced by the contemporary Digital Lifestyle.
BAKTERIA
INF.EKt.aDo ( x ) bakteria.orgvai al sito

No available
NETART
brian_mackernvai al sito

No available
CTRLALTDEL
Peter Luiningvai al sito

ctrlaltdel.org contains works and links to works & projects by Peter Luining. From the first net experiments (1995) to the last pieces of sound software (2003).
DREAM7
Dreambasevai al sito

No available
SNARG
Snargvai al sito

No available
</BODY>©
Visual Identity On the Netvai al sito

No available
NOTHUMAN.NET
I Am Not Humanvai al sito

This Art Project is a dismissal form "humanity"
To create a different nothuman community.
because
I feel foreigner in my country
I feel not belonging to this place
I feel uncomfortable in this system
I disagree with the actual choices
This is not our Future
I hope that something will really change
so..
I just declared myself nothuman.
Are you still human?

Federico Bucalossi


[ Top ]




Released By DaMe`
Visits [1321105]