HK = [ Faqs ] [ Archive ] [ Community ] [ Map ] [ Search ] [ Link ] = HK
[ Newsletter ] [ MailingList ] [ Blog ] [ Updates ] [ News ]
     
 
Torna al Manifest-H Menu

MANIFESTO1990 by SCIATTOproduzie
Come gruppo di azione scenografica e come laboratorio di progettazione architettonica SCIATTO riconosce nei luoghi di confine sociali ed urbani l’ultimo campo significativo per l’operare artistico. Trova il proprio ambito di ricerca nelle periferie, nei frammenti rifiutati dalle trasformazioni della città post-industriale, nelle possibilità di provocare mutazioni, reinterpretazioni dello spazio su cui s’interviene.

E' lo straniamento lo strumento di frattura che visualizza un’immagine alterata, fortemente condizionata dalle forme e dalle possibili interpretazioni dello scarto. Un’elaborazione straniata dello scarto, non una ricostruzione funzionale ma una rilettura  tipologicamente congruente, costruttivamente modulare degli elementi attraverso strutture generate dalle macerie. Macchine di movimento che riconoscono lo scarto come ultimo elemento del processo di trasformazione della produzione industriale: ultimo elemento ma ancora capace di ulteriori mutazioni e cambiamenti di significato.

SCIATTO produzie, laboratorio di costrudistruzioni, è in azione dal 1990.

********

As a group of stage action and as a laboratory of architectural planning, Sciatto looks at social and urban borderlines as the last significant field for artistic performances. It identifies its research sphere in the outskirts, in fragments refused by the post-industrial city's transformations, in the possibilities for causing mutations, re-interpretations of the space on which one works. The estrangement is the mean of break, lighting up an alterate image, strongly conditioned by the forms and by the possible interpretations of the refuse, at the same time. An estranged elaboration of the scrap, no functional reinterpretation but a typologically consistent, constructively modular rereading of elements, through frameworks produced by the ruins. Machines of motion that recognize the scrap as the last part of the transformation process in the industrial production: the last element although be still able to bring on further mutations and changes of meaning.

SCIATTO produzie, construdistruction workshop, is in action since 1990.

SCIATTOproduzie:valerio bindi roberto grossi francesca iovino

mail

[ Top ]

Released By DaMe`
Visits [1320929]